Incontriamo Dag Kittlaus, l’inventore di Siri che è diventato miliardario dopo una telefonata con Steve Jobs

Dag Kittlaus, norvegese di 34 anni, sta vivendo un vero e proprio sogno americano. Dopo una telefonata proveniente da Cupertino, la sua vita, infatti, è cambiata radicalmente, in positivo. Il motivo? Questo signore è colui il quale ha inventato Siri, l’innovativo sistema di riconoscimento vocale che delizia ogni giorno i possessori di iPhone 4S.

 

Le fortune di Kittlaus hanno avuto inizio dopo una telefonata con l’ex CEO di Apple, Steve Jobs, durante la quale venne trattata la vendita dell’azienda che lo stesso Kittlaus  aveva fondato nel 2007 con Adam Cheyer,Tom Gruber eNorman Winarsky. Il nome della compagnia era Siri.

Dopo l’acquisizione da parte della società californiana, per una cifra intorno ai 200 milioni di dollari, il manager si trasferì per qualche tempo a Cupertino per lavorare in prima persona al progetto che ha poi visto la luce del sole qualche settimana fa con il lancio del nuovo melafonino.

Una volta raggiunto l’obiettivo, Kittlaus  ha quindi deciso di dedicarsi ad altro – in particolare alla stesura di un romanzo tecno futuristico – lasciando Apple a fine Ottobre.

Durante l’intervista rilasciata alla testata norvegese E24!, oltre a svelare qualche anticipazione sui suoi progetti futuri, Kittlaus ha anche fornito alcune indiscrezioni su quelli che potrebbero essere gli scenari futuri nell’integrazione di Siri nei vari prodotti della mela. E così, veniamo a sapere di un progetto che dovrebbe portare entro il 2013 il famoso assistente vocale dirattamente sulla Apple TV.

Ma durante l’intervista l’interesse del giornalista si è dapprima focalizzato su quello che è stato il passato di Siri ed in particolare l’emozionante momento in cui Kittlaus ricevette la chiamata di Steve Jobs, un momento che viene così descritto dall’intervistato.

Naturalmente è stato un grande momento quando Steve Jobs mi chiamò per dirmi che voleva acquistare la mia azienda. Quasi surreale. Quando riconobbi la sua voce capiì subito che avevamo fatto qualcosa di grande. Eravamo abbastanza confidenti, sapendo che la tecnologia che avevamo sviluppato ci avrebbe permesso di fare qualcosa di grande.

Un’altra notizia interessante, fornita durante l’intervista, riguarda poi le origini del nome Siri, che in norvegese significa “un bellissimo consulente vincente. Stando a quanto riportato da una legenda metropolitanta, l’inventore scelse questo nome per la sua applicazione, dopo aver lavorato con Siri Kalvig, un personaggio molto famoso nel paese scandinavo in quanto famosa metereologa e donna di carriera, con la quale Kittlaus lavorò durante la sua esperienza presso Telenor.

Infine un cenno merita la risposta del norvegese alla domanda riguarndate la sua reazione dopo la morte di Steve Jobs:

La mia reazione più forte è stata quando ho capito quanto Steve fosse realmente ammalato e che stava per morire. In quell’occasione ho capito vermaente l’importanza di cosa stavamo facendo insieme, giorno dopo giorno. E’ stato l’inventore che ha innovato di più, in diversi settori in giro per il mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...