Apple: possibile ingiunzione in Germania, fornito il codice sorgente dell’iPhone 4S in Australia

Dai ragazzi di 9to5Mac ci arrivano nuove notizie relative all’attuale situazione legata alle dispute legali in atto tra Samsung ed Apple in Germania ed in Australia; paese quest’ultimo in cui l’azienda californiana avrebbe infine ceduto e consegnato il codice sorgente dei chip Qualcomm dell’iPhone 4S.

La situazione di Apple in ambito legale sembra meno rosea con il passare dei giorni. Per quanto riguarda la disputa in atto in Australia sembra infatti che l’azienda californiana sia stata alla fine costretta a fornire a Samsung il codice sorgente relativo ai chip baseband di Qualcomm, a cui un esperto software avrebbe avuto accesso per 2 ore e che avrà tempo fino a domenica per portare le proprie scoperte. Passando al versante tedesco sembra inoltre, secondo FOSSPatents, che la situazione abbia preso una piega alquanto negativa per Apple: il tribunale avrebbe infatti programmato delle udienze per il 20 ed il 27 gennaio del 2012, propendendo nel supportare le presunte violazioni di brevetti ritenute valide da samsung.

Nell’udienza di oggi sarebbero stati esplorati e discussi diversi aspetti principalmente legati ai dispositivi dell’azienda californiana coinvolti e ai brevetti interessati (EP1005726EP1114528 e EP1188269), alla presunta impossibilità di usarli come base per una citazione giudiziaria in quanto soggetti agli standard internazionali FRAND e del fatto che i fornitori di chipset di Apple potrebbero aver già pagato la licenza per il loro utilizzo con Samsung che si sarebbe rifiutata di fornire una copia dei contratti stipulati con i suddetti produttori.

L’udienza non ha portato alcun verdetto definitivo, ma è altamente probabile che Apple sia trovata in violazione di almeno uno dei brevetti nelle sedute che verranno tenute a gennaio. Nonostante l’azienda ci Cupertino abbia fino ad ora avuto un percorso legale positivo, screditando le accuse di Samsung in Olanda e bloccando le vendite del Galaxy Tab in Germania, Motorola avrebbe recentemente ottenuto un’ingiunzione verso i suoi prodotti seguita dal colosso sudcoreano, intenzionato ad ottenere il medesimo risultato.

Quello che è certo è che sia nell’interesse di entrambe le aziende vincere la disputa legale in atto quanto prima, nel tentativo di evitare possibili conseguenze economiche negative in uno dei mercati più ampi e fruttuosi d’Europa. Non appena saranno disponibili nuove informazioni sulla situazione vi aggiorneremo con un nuovo articolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...