Come ottenere su Mac alcune funzioni di SIRI senza acquistare nulla!

n questi giorni abbiamo spesso parlato di come ottenere alcune funzioni di SIRI su Mac o iPhone pur non avendo il vero ed unico assistente virtuale presente solo su iPhone 4s. Certo, al momento non è possibile riprodurne ogni “Meraviglia” su altri dispositivi, ma abbiamo visto come si posso utilizzare alcune applicazioni (come dragon dictation, dragon search e dragon express) per fare in parte ciò che si puo’ fare con SIRI.

Ma non abbiamo considerato il fatto che già integrato in MAc OS X, c’è DA ANNI un simpaticissimo comando di riconoscimento vocale, che se ben usato fa sì che parlando semplicemente con il nostro amato computer (a costo di sembrare pazzi) possiamo fargli compiere determinate operazioni, come farci dire che ore sono (se siamo troppo stanchi per vederlo da soli in alto a destra sullo schermo), la data, aprire il programma MAIL e ricevere o inviare posta, memorizzare un evento con un determinato contatto (molto comodo questo, senza mai toccare la tastiera) cercare contatti in rubrica, inviare una mail con un testo selezionato, aprire o chiudere un’applicazione, aprire il finder, svuotare il cestino e molto altro.

Per attivare tutto questo, basta andare sul comando “voce” in PREFERENZE DI SISTEMA. Da l’ si va nel tab “riconoscimento vocale” e si attivano le opzioni degli elementi vocali (speakable items). Fatto questo si puo’ scegliere se impostare il nostro Mac per l’ascolto continuo dei nostri comandi, (preceduti da una parola chiave per fargli capire che stiamo parlando con lui) oppure se ascoltare ed eseguire il comando solo quando premiamo il tasto esc della tastiera. Se vogliamo vedere la lista dei comandi attivabili possiamo andare sul tab “comandi” della finestra delle impostazioni. Quando avremo attivato questi alementi di riconoscimento vocale, apparirà l’icona di un microfono dentro ad un cerchio grigio e azzurro. Se non abbiamo attivato l’ascolto continuo con parola chiave, questo microfono riporterà la scritta “esc” del comando necessario per attivarsi, altrimenti riporterà la parola chiave da noi scelta. Piccolo NEO: tocca anche in questo caso conoscere un po’ di inglese (almeno la pronuncia) per farsi capire dal computer e metterlo realmente in azione alle nostre richieste. E’ possibile calibrare i nostri comandi vocali sempre dal pannello dalle impostazioni. Per cui come parola chiave per far capire al Mac che state parlando con lui vi consiglio di impostare un termine inglese di semplicissima (e certa) pronuncia, come Hi, o Hey, ecc.
 Per sapere quali sono i comandi che possiamo esprimere vocalmente basta cliccare sulla base dell’icona rotonda del microfono e avremo tutta la lista (in inglese, purtroppo). Ma se l’inglese non vi scoraggia (così come in SIRI, che per ora non supporta l’italiano) fate una prova, magari non lo userete mai per lavoro, ma è sempre una cosa divertente, e utile per chi ad esempio ha problemi di vista. Questa funzione è presente sia in Mac OS X Snow Leopard che Lion.

Qui sotto un video-tutorial da cultofmac.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...