Apple iCam, la rivoluzione della fotografia sarà così? – Concept

In una recente intervista Walter Isaacson, autore della biografia ufficiale di Steve Jobs, ha confessato che nei piani di Jobs e della Apple per i prossimi anni vi sono alcuni dispositivi in grado di poter rivoluzionare diversi ambiti della tecnologia e uno di questi riguarda il campo della fotografia. ADR Studio, partendo da questa affermazione, ha quindi realizzato un concept di come potrebbe essere una fotocamera targata Apple e integrabile sui prossimi iPhone. Il suo nome, e non poteva essere altrimenti, è iCam.


E’ stato detto che Steve Jobs avesse il desiderio di rivoluzionare la telefonia, il modo di vedere la tv e la fotografia. Apple ci è riuscita con l’iPhone, vuole riuscirci con iTV ma come potrebbe farlo nel mondo della fotografia?

iPhone 4S da solo è stato da poco incoronato come il migliore dispositivo fotografico punta-e-clicca del pianeta , ma cosa potrebbe essere iPhone 5? E un accessorio ufficiale Apple per trasformare iPhone 5 in una iCam?

ADR l’ha immaginata così, come la perfetta compagna di scatti del nostro iPhone.

  • Corpo in Alluminio Unibody;
  • Lenti Apple Lens intercambiabili, con sistema a baionetta iMount;
  • Schermo frontale touch per autoscatti e per micro-app;
  • Flash Led;
  • Pico proiettore frontale;
  • Slot SD UHS-i;
  • Siri Compatibile;
  • Sensore di movimento;
  • Gamma ISO da 100 a 3200 (estendibile fino a 6400 equivalenti)
  • Full HD a 60fps;
  • Sensore 10,1 Megapixel;
  • Bluetooth;
Cosa ne pensate?

Concept rigurdante le nuove usb flash che ofrirebbero un nuovo modo di gestire i dati

Di seguito riportiamo la traduzione in italiano di un articolo da poco apparso suEngaged.com e riguardante il pennino Usb visibile nella foto che segue.

Secondo quanto riportato su Engaged, in questo periodo si stanno diffondendo unità USB di tutte le forme e le dimensioni, d’altra parte, fino ad ora, queste offrono sostanzialmente due opzioni: quella di acquistare una unità di grosse dimensioni sì da poter immagazzinare e conservare il maggior numero possibile di dati, oppure quella di destreggiarsi tra un gruppo di unità, nel caso in cui si desideri mantenere distinti i dati.

Il designer Hyunsoo Song  con l’USB flash drive chiamato “Amoeba modular”, ha proposto un’alternativa che consentirebbe di gestire i propri dati su unità individuali da poter usare autonomamente o insieme come unità unica munita di maggiore spazio. L’idea è quella di poter mantenere le unità unite per la maggior parte del tempo e dividere la metà opportuna unicamente nel caso in cui si desideri condividere con qualcuno solo una parte dei propri dati, quali ad esempio foto e video. Attualmente si tratta solo di un “concept”, ma non è poi così lontana l’ipotesi che possa diventare una realtà analoga a quella visibile nell’immagine.

Ecco l’iPhone 5 secondo CoverCase

La CoverCase, azienda produttrice di custodie per iPhone, ha realizzato una serie di custodie per il prossimo melafonino, pubblicando anche una foto che, in base alle informazioni ricevute, ritrae come potrebbe essere l’iPhone 5.

Il dispositivo risulta curvo ai bordi, con display più grande di quello attuale e con una parte inferiore più sottile.

Cosa ne pensate?

Nuove indiscrezioni sul tablet Sony

Sony, come avevamo già anticipato tempo fa in questo post, ha deciso di entrare prepotentemente nel mercato dei tablet e di dare battaglia ad Apple con un suo nuovo dispositivo.

Dopo settimane dalle prime fughe di notizie, successive alle dichiarazioni dello stesso Chief Executive Officer Kaz Hirai sulla possibilità dell’ingresso di Sony nel mercato dei tablet, oggi finalmente trapelano le prime indiscrezioni tecniche sulla prossima creatura Sony, come riportato da Macity in questo post.

Processore Tegra 2, schermo da 9.4 pollici e display da 1280×800 e, a conferma di quanto già anticipato nel nostro post, un singolare design a conchiglia. Probabile anche l’adozione di Android come sistema operativo.

Sony ci ha già abituato in passato a piccole rivoluzioni e adesso che l’attesa inizia a farsi palpabile, non ci resta che aspettare la prossima battaglia di quella che, se venisse confermato l’ingresso del colosso nipponico, potrà considerarsi ufficialmente la guerra dei tablet.

Un interessante concept di multitasking per iPad

Un ragazzo brasiliano ha realizzato un video che mostra un concept di multitasking per iPad.

New Multitask Interface for iOS from Marcsheep on Vimeo.

Rifacendosi molto a Mac OS X, questo concept rivoluziona il multitasking su iOS, rendendolo sicuramente molto interessante. Si tratta, logicamente, di un puro esercizio stilistico, ma siamo sicuri che questo esperimento piacerà a tutti voi…

Concept della nuova Apple TV

Ecco delle immagini non necessariamente realistiche ma che fanno pensare, o meglio sognare, su cosa potrebbe arrivare nelle nostre case entro il prossimo anno. Come abbiamo già raccontato infatti, è molto probabile che il “misterioso” nuovo prodotto Apple su cui Steve Jobs stava lavorando fino al giorno precedente la propria morte, fosse una TV, ma non il “box” AppleTv che già conosciamo: un vero e proprio Televisore HD, di grande innovazione per la praticità semplicità d’uso, al punto di evitare di tenere collegati svariati cavi e periferiche per fruire di qualsiasi tipo di spettacolo multimediale venga offerto.

Un “All in One” stupefacente, probabilmente con lo stesso linguaggio iOS di iPhone, iPad e iPod Touch, e con l’aggiunta non solo di iCloud (per poter vedere/ascoltare facilmente in streaming contenuti multimediali) ma anche DI SIRI, che potrebbe far dunque entrare nelle nostre case, E IN GRANDE, un “maggiordomo virtuale” di tutto rispetto e di grande utilità!
Non è detto che tale prodotto possa chiamarsi iTV, anche perchè già in passato un’emittente britannica con questo nome ha fatto valere i propri diritti nei confronti di Apple, quando si è pensato che la nuova AppleTV avrebbe preso questo nome.